Home » Blog » Pet Marketing » I bisogni del cliente

I bisogni del cliente

  • di
bisogni del cliente pet

Ogni strategia di marketing che si rispetti parte dall’analisi dei bisogni dei clienti. Dopo aver compreso chi è il tuo cliente pet, ora ti aspetta la definizione di quelle esigenze importanti, rilevanti ma non urgenti e non importanti ma di valore, che muovono le scelte.

La scala dei bisogni di Maslow

Come forse saprai, i bisogni umani sono stati classificata in quella che è comunemente chiamata come “Scala dei bisogni di Maslow”. Si tratta di un modello motivazionale umano basato sulla gerarchia delle esigenze, da quelle più vitali alle accessorie. Questi bisogni sono gli stessi che muovono il tuo cliente (e tutte le persone) ed è bene tenerli a mente:

  • Fisiologia: respiro, alimentazione, sonno, sesso, omeostasi (base della piramide)
  • Sicurezza: sicurezza fisica, di occupazione, morale, familiare, di salute, di proprietà
  • Appartenenza: amicizia, affetto, intimità
  • Stima: autostima, autocontrollo, realizzazione, rispetto reciproco
  • Realizzazione: moralità, creatività, spontaneità, problem solving, accettazione, assenza di pregiudizi, ruolo sociale

I bisogni del tuo cliente pet

Stabiliti cosa sono i bisogni e come classificarli, pensiamo al tuo cliente vero e proprio. Che cosa lo muove? Sicuramente i bisogni a cui dovrai fare riferimento sono essenzialmente sicurezza, appartenenza, stima e realizzazione.

Da queste quattro macro categorie, andrai a lavorare nel dettaglio a seconda della tipologia di persona che vuoi avere davanti. I bisogni che muovono una famiglia che ha due bambini e vuole adottare consapevolmente un cane sono diversi dall’esperto che ha adottato o recuperato cani difficili e vuol concretizzare queste esperienze in una professione. Saranno diverse le esigenze della donna che vuole lavorare sulla sua leadership attraverso il cane rispetto allo sportivo interessato a pedalare quaranta chilometri senza fatica con il proprio cane lupo cecoslovacco.

Entrare in profondità nel cuore e nella mente del tuo cliente, ti permette di capire a pieno i suoi bisogni e, di conseguenza, costruire ad hoc dei servizi in linea con questi bisogni. Puoi anche operare scelte consapevoli per direzionarti verso altri target. Ma, se non vedi, non puoi scegliere.

La qualità: un bisogno sottotraccia ma fondamentale

Nel mondo pet/cinofilia, il controllo qualità è ancora un mondo sconosciuto per molti. Quando un cliente va via, i ragionamenti che dovrebbero essere fatti riguardano l’esperienza della persona, le sue aspettative, cosa ha ricevuto, quali e quando sono emerse criticità, che tipo di risposte, quanti personalismi hanno inficiato la relazione, quante soluzioni sono state suggerite, cosa è stato fatto per il benessere del cane e della persona. Succede sempre che si trovano aree di miglioramento e, questo, non è una nota di demerito ma una grande opportunità di crescita partendo dall’umiltà, dalla perseveranza e dall’umanità.

Ma cos’è la qualità? La qualità è tutto ciò che genera soddisfazione nel cliente, che crea l’esperienza di essere visto, preso in carico, ricordato. La qualità, vista con gli occhi del cliente, non è un dato oggettivo e matematico ma è un’esperienza soggettiva ed emotiva, emozionale. Per questo capire il bisogno a monte ti permette di costruire un tuo sistema qualità relativo al mondo pet o cinofilo che vada incontro anche all’emotività del tuo cliente. Qualità e bisogni vanno di pari passo nel momento della scelta del cliente tra te, la concorrenza o il fai da te.

Ricordalo la prossima volta che strutturerai la tua promozione e le tue offerte: se non ti senti sicura/o di come ti stai muovendo, contattami per una consulenza individuale personalizzata e lavoreremo sul tuo caso con focus bisogni del cliente.