Home » Blog » Impresa digitale » Assicurazione per il cane: dal funnel alla famiglia

Assicurazione per il cane: dal funnel alla famiglia

  • di
assicurazione cane

L’assicurazione per il cane è uno dei due prodotti essenziali base che OGNI proprietario di animale dovrebbe avere. L’assicurazione per il cane dovrebbe poter coprire la responsabilità civile in caso di danni a terzi, le spese legali eventuali, l’area veterinaria. Su questo aspetto c’è ancora tanta incertezza nel mercato assicurativo perché le spese veterinarie comportano sia una ricorrenza, in alcuni soggetti, sia un rischio.

Dal mio personale punto di vista, al momento questo aspetto non è stato ancora sufficientemente valutato come potenziale fonte di guadagno e bisogno di tutela. I proprietari, dal canto loro, scoprono la necessità di questo genere di polizze solo dopo aver vissuto esperienze in clinica (degenze o lungo degenze, interventi etc.).

Purtroppo non esistono dati pubblici online sui trapianti di organi vitali su animali. Questa è, però, una branca davvero interessante per una compagnia assicurativa.

Per esempio, un trapianto di rene su un cane come Mercurio avrebbe avuto un costo di 15.000€. Se avessi avuto un’assicurazione che mi avrebbe coperto l’intervento salva vita, a fronte di un premio maggiorato, Mercurio sarebbe ancora in vita, probabilmente. Come me, quante famiglie possono permettersi interventi salva vita pagando un costo così alto (giustificato, per carità)?

In realtà l’assicurazione veterinaria per il cane è un elemento che garantisce ampi margini di crescita. Fa leva sull’amore e sulla duplice necessità (economica e “genitoriale”) del cliente.

Capire il cliente per progettare il tuo funnel

Come dico sempre, capire bene il target a cui ti rivolgi è essenziale. Il proprietario di animale che cerca l’assicurazione per il cane è, innanzi tutto:

  • una persona responsabile, previdente, ansiosa
  • dà valore alla tutela, ragiona in termini di “prendersi cura”,
  • riconosce la stipula come “atto d’amore multiplo” (per se stesso, l’animale, la sua famiglia e la società in cui va con il cane).

L’ago della bilancia, nella scelta dell’assicurazione, viene spostato dalle franchigie, dai massimali e dalle reali coperture. La mia prima assicurazione, per esempio, copriva solo responsabilità civile e assistenza legale ma il mio bisogno vero era la parte veterinaria.

All’epoca la polizza non prevedeva la copertura di questo ambito. Cambiai, rivolgendomi ad un’altra compagnia, che aveva in essere un’offerta più in linea con le mie esigenze. Fu nel pre- opertorio che scoprii l’insufficienza renale di Mercurio. Gli comparve un’escrescenza oculare e, dagli esami del sangue, emerse che non avrei potuto operarlo perché i reni, sotto anestesia, non avrebbero retto. Potei fargli tutto l’iter degli esami necessari perché sapevo di poter contare su una polizza adeguata.

Quello che ti voglio dire è che il tuo cliente non ha solo soldi da darti. Ha, prima di tutto, amore da tutelare. Se capisci questo, se riesci a fare leva su questo aspetto della persona a cui ti rivolgi nei tuoi step di funnel, hai fatto “bingo“. Un proprietario che ama e che vive il cane intensamente farà sempre qualsiasi cosa, a qualsiasi prezzo (ragionevole e di vantaggio) per il proprio amico.

Dall’assicurazione per il cane alla fidelizzazione

L’assicurazione per il cane prevede un investimento che varia da circa 80,00€/anno a, circa 200,00€/anno, a seconda dei servizi offerti e delle caratteristiche in generale della polizza. Alcune, per esempio, coprono anche le persone che gestiscono il cane quando tu non ci sei (dog sitter, parenti, amici etc… ). Questo significa che, intorno all’assicurazione stessa, ruotano davvero molte persone con tanti bisogni individuali specifici, dall’auto in poi. Allo stesso tempo, assicurazioni del ramo “Casa e famiglia” possono aprire la strada a nuovi preventivi per integrazioni di tutele ( “caso vita”, “caso morte”, assicurazioni professionali etc.).

Da un punto di vista di comunicazione digitale e promozione online, l’assicurazione per il cane ti permette di arrivare ad un ampio pubblico. In Facebook, per esempi, le persone in Italia registrate nel social e che generano contenuti che fanno capire a Facebook di avere un cane o stare nel mondo del cani, sono più di 7 milioni, compresi fra un’età dai 30 ai 55 anni. Il mercato c’è, la richiesta c’è, il bisogno c’è. Si tratta di far arrivare la tua offerta al pubblico che sta cercando esattamente quello che offri tu. Come? In questi tre modi:

  • Landing page + sponsorizzata Facebook: la landing presenta l’offerta e stimola il contatto diretto, la sponsorizzata la propone alle persone giuste, tu (o chi per te) avrai l’onere (e l’onore) di contattare una ad una le persone che ti risponderanno (o di incontrarle nell’appuntamento che loro avranno già confermato mediante landing).
  • Brand Storytelling: puoi scegliere di differenziare la tua società assicurativa per un singolo prodotto “Core” e questo potrebbe essere proprio l’assicurazione per il cane, la tutela della famiglia con il cane. Le persone assoceranno il tuo nome all’offerta migliore sul mercato in quell’ambito. Una volta tuoi clienti, potrai far sapere loro che offri anche altro e continuare a coltivare la relazione partendo da una base di persone già soddisfatte e già felici di stare con te.
  • Blog dedicato: i siti web delle compagnie assicurative sono tutti identici da un punto di vista comunicativo e commerciale ma i contenuti utili per l’utente, oltre alle proposte economiche, si trovano davvero in pochissimi ambienti digitali. Eppure, attraverso quanti argomenti potresti fare cultura assicurativa ( un pò sullo stile del blog di Illy Caffè?).

Se queste proposte ti piacciono e vuoi lavorarci su, contattami per un primo incontro gratuito conoscitivo e troviamo la strada più sostenibile per perfezionare la tua promozione orientata davvero ai tuoi clienti! Vieni a trovarmi su Facebook oppure compila il form sottostante: ti risponderò in tempi brevi!

Grazie per avermi contattato! Ti rispondo dal lunedì al venerdì, dalle 15:00 alle 17:00.

1 commento su “Assicurazione per il cane: dal funnel alla famiglia”

  1. Pingback: Avvocato per la tutela dei diritti degli animali da compagnia e delle famiglie

I commenti sono chiusi.